Akira

AKirA

SimoneAKirATrimarchi.jpeg

Informazioni Player
Nome Simone Trimarchi
Nickname AKirA
Nato il 26/05/1978
Team Sons of Law
Links

Facebook.png Twitter.png Instagram.png Youtube.png Twitch.png


Biografia

Simone"AKirA" Trimarchi ha giocato ai vertici della scena italiana di QuakeWorld, Starcraft: Brood War, Warcraft III: Reign of Chaos e Warhammer 40k: Dawn of War. E' uno dei primi player della storia italiana ad essere ancora molto attivi nell'ambiente esport (come giornalista e caster). La sua carriera infatti comincia nel 1997 anno in cui vince il suo primo torneo locale di Quake.

Nell'ambiente non è stato solo un giocatore ma forse è più famoso come fondatore dei Sons of Law (unico team in cui abbia mai miltato), primo giornalista ad occuparsi verticalmente di esport (ha scritto per: Giochi per Il Mio Computer, Game Pro, WinMagazine Giochi e al momento scrive per Everyeye, Wired e Gazzetta dello Sport) e primo caster della scena grazie alle sue telecronache dei maggiori eventi italiani dal 2005 al 2009 (è in grado di commentare gli FPS Arena, molti RTS ed è il principale caster di Counter-Strike in Italia).

Al momento lavora come "Head of Content" per Progaming Italia.

Ora col gaming competitivo ha smesso totalmente e nei suoi streaming, ogni tanto va live tramite la pagina Facebook, gioca più per divertirsi o intrattenere. Competitivamente però continua a giocare a Magic The Gathering, il popolare gioco di carte: è molto conosciuto anche in quella community ed ha vinto una tappa del torneo DeckTutor Series nel 2014.

Carriera da player

Quake World

Giocatore prevelantemente di duel e non di TDM ha partecipato a numerosi tornei cittadini come il Quake Roma Contest in cui arriva terzo in modalità FFA e secondo alla stessa modalità ma su un gioco diverso, Quake 2. Partecipa al Quit 98, la seconda edizione del più grande torneo italiano, arrivando fino alle semifinali nella modalità 1vs1 appunto. Le semifinali non furono disputate (per questioni di tempo) e il titolo di campione italiano di quell'anno diviso tra i quattro semifinalisti (X-Man, ZiPiè, Shadowmaster e appunto AKirA).

Starcraft: Brood War

Gioca random agli inizi di carriera facendo "race picking" a seconda dell'avversario e della mappa. Nel 2000 arriva terzo al primo Italian Lan Party al Palatenda Di Firenze. Nel 2001 vince il torneo 2vs2 in coppia con Cafone, in finale contro Kalì e Roipnol degli [LW].

Sempre nel 2001 vince le prime eliminatorie per i World Cyber Games, torneo che passerà alla storia come il più grande mai disputatosi nel nostro paese essendo l'unico torneo 1vs1 ad avere due stage. Il primo, all'Italian Lan Party di Bologna serviva per entrare nella top32 e ha visto l'eccezionale partecipazione di un centinaio di giocatori. I migliori 32, invece, sono stati invitati a partecipare alla finalissima organizzata da NGI a Milano, all'interno della fiera SMAU: in quell'occasione trionfa arrivando primo, davanti a Giotta e Cafone (i tre hanno rappresentato la prima nazionale italiana di Starcraft: Brood War).

Una volta staccato il biglietto per la corea comincia a razzarsi solo Terran e in Corea del Sud al primo World Cyber Games della storia esce direttamente al girone con cinque sconfitte su cinque partite.

Warcraft III: Reign of Chaos

Nel 2002 vince il primo torneo italiano disputatosi su questa disciplina a NGILAN 02 giocando Undead portandosi a casa uno dei primi premi in denaro mai messi in palio nel nostro Paese (600€). La finalissima fu un mirror di undead contro SoL.Narayan. Al torneo però non poté partecipare il favorito SoL.Cafone.

Warhammer 40k Dawn of War e WH40k: Winter Assault

Arriva secondo al torneo nazionale di qualificazione per i World Cyber Games nel 2005 ed è quindi nuovamente parte della nazionale italiana che partirà alla volta di Singapore per disputare la quinta edizione dei WCG.

L'anno dopo vince addirittura il torneo di qualificazione alla nuova edizione del gioco, Winter Assault e si qualifica quindi per la terza volta ad un WCG. Rinuncerà al posto in nazionale al World Cyber Games 2006 svoltosi a Monza per poter far parte della squadra dei caster presente all'evento.

Carriera come giornalista

Nel 2003 comincia a scrivere per Giochi per Il mio Computer portando per la prima volta su una rivista cartacea specializzata un'intera rubrica, chiamata "Arena", totalmente dedicata al gaming competitivo. Scrive su circa 70 numeri della rivista prima di lasciarla nelle mani di Paolo Cupola. Dopo quell'esperienza scrive praticamente per qualunque rivista di settore portando la sua passione per l'esport ovunque: WinMagazine Giochi, edizione italiana di Edge, XBM ed è columnist di Game Pro.

Sbarca sulla generalista nel 2009 scrivendo per Wired.it, sito ufficiale, rivista sulla quale è ancora molto attivo. Nel 2018 esce il suo primo articolo per la sezione esport di Gazzetta delo Sport.

Al momento scrive per Everyeye, Wired e Gazzetta.

Carriera come caster

Nel 2005 ESL Italia lo lancia come caster dei primi eventi mai organizzati sul territorio italiano, cioè gli Intel Friday Night e le EPS. E' quindi la prima persona a prestare la voce ad una telecronaca trasmessa online per un evento di videogiochi competitivi.

Dal 2005 al 2009 è telecronista e presentatore dei più importanti eventi italiani esport non solo di ESL ma anche VideoGamesParty, Gameland, WCG italiani, iPowerGames, Logitech Gaming Tour.

L'apice della carriera in quegli anni lo raggiunge quando è caster ufficiale di tutte le discipline (Starcraft: Brood War, Warcraft 3: The Frozen Throne, Counter-Strike 1.6 e FIFA) delle finali mondiali dei World Cyber Games 2006 a Monza. In quell'evento lavora al fianco di professionisti internazionali del calibro di DJWheat, RedEye, Tosspot e tanti altri.

Nel 2017 ritorna sulle scene sempre grazie ad ESL Italia che lo chiama a presentare le finali di EIC summer season. Commenta in seguito le finali mondiali di Clash Royale, la finale di CSGO a Milan Games Week e l'evento Italian Esports Open a Lucca Comics & Games. Al momento è caster di tutta la stagione di EIC di CSGO.

Palmares

  • 3° Quake Roma Contest - Carnage
  • 2° Quake II Roma Contest - Carnage
  • top4 Quit 98 - Duel
  • 3° Italian Lan Party 2000 Firenze - 1vs1 Starcraft: Brood War
  • 1° Italian Lan Party 2K1 Firenze - 2vs2 Starcraft: Brood War
  • 1° SMAU 2001, Italian WCG Qualifier - 1vs1 Starcraft: Brood War
  • 1° SMAUILP 2002 - 1vs1 Warcraft III: Reign of Chaos
  • 2° NGI LAN 2005, Italian WCG Qualifier - 1vs1 Warhammer 40k Dawn of War
  • 1° NGI LAN 06, Italian WCG Qualifier - 1vs2 Warhammer 40k Dawn of War: Winter Assault